Made in Italy Il terzo marchio al mondo per notorietà dopo Coca Cola e Visa

La storia

Storicamente Made in Italy era un'espressione in lingua inglese apposta dai produttori italiani, specie dagli anni ottanta in poi, nell'ambito di un processo di rivalutazione e difesa dell'italianità del prodotto, per contrastare la falsificazione della produzione artigianale e industriale italiana, soprattutto nei quattro tradizionali settori di moda, cibo, arredamento e meccanica.

L'impegno aziendale

Consul+ srl produce ologrammi e cartellini olografici con numerazione alfanumerica e con tecnica hot stamping per aziende che desiderano evidenziare il "made in" della propria produzione.

La commercializzazione di prodotti olografici "made in" avviene previa autocertificazione dell'azienda, la quale solleva Consul+ srl da ogni responsabilità per eventuali dichiarazioni mendaci o non veritiere che possano sfuggire ai suoi controlli di routine.

Si possono inoltre produrre etichette con il "made in" di regioni d'Italia.

Garanzia del prodotto

Dal numero dell'etichetta, Consul+ tramite il software proprietario International Licensing Project, può risalire all'azienda produttrice, al periodo o lotto di produzione.